imagealt

Alunni della scuola secondaria ricordano il dramma delle Foibe

Certo che partecipare ad un concorso nel periodo della pandemia … non è stato semplice.

Tante belle idee… ma bocciate dalle restrizioni anticovid.

Però tutto si può fare, se si vuole: questo lavoro è un mix di conoscenze, riflessioni, fantasia.

Ci siamo messi nei panni di chi ha vissuto il dramma delle foibe e dell’esodo e insieme abbiamo scritto un testo a 4, anzi a 40 mani. Una sedia, un cellulare, via la mascherina per 5 secondi, ed ecco il nostro video.

Senza effetti speciali, ma con il semplice contributo di tutti noi, per ricordare una pagina della nostra storia.

Gli alunni della 3C